Crea sito

Auto






Per informazioni sui modellini potete scrivere un commento qui sul sito o nella pagina Facebook “Hobbies World Catania”.

Lista Auto:

-Formula 1 Renault numero 8 Fernando Alonso. Hot Wheels 1998 Mattel. Lunghezza circa 8 centimentri.
-Formula 1 RENAULT RE 40 1:55 RN 23 POLISTIL. Lunghezza circa 8 centimetri.

-Russian Mebetoys A27 Ferrari P4 made in USSR 1/43 scale Near Mint.

-Hot Wheels GrandPrix Formula 1. Ferrari 2004, Williams 2004 e Mclaren 2007. Vendo in blocco.

-Modellino Ferrari Enzo. Originale. Lunghezza circa 15 cm.

-Ferrari f1 F60 numero 3 del 2009. Originale. Lunghezza circa 27/28 cm.

-Citroen Avant 1944.

-Ferrari supercalifornia.

-Porsche 24 ore Le mans.

-Mercedes 1943 170V.

-Maserati 3200 GT scala 1/18.

-Lancia Aprilia 1939.

-Ferrari FXX. Originale.

-Varie macchine d’epoca anni 80/90.

Curiosità: La monoposto denominata Ferrari F60 è stata la cinquantacinquesima vettura creata dalla casa automobilistica Ferrari per partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2009. L’auto ha sostituito la Ferrari F2008 che ha disputato il Campionato mondiale di Formula 1 2008, vincendo il titolo costruttori.

La monoposto è stata chiamata F60 per celebrare il numero delle edizioni del campionato di Formula 1 a cui la Ferrari ha partecipato. Il pilota Ferrari avente il numero 3 Felipe Massa, sarà costretto a dare forfait da metà campionato di Formula 1 2009 in quanto nelle qualifiche del GP di Ungheria il pilota brasiliano Massa subisce un gravissimo incidente causato dalla perdita di una molla, staccatasi dalla retrotreno della Brawn F1 di Rubens Barrichello che gli colpisce in pieno il casco, causando un’uscita di pista alla Curva 4. A causa di ciò Massa non prende parte alla gara e, con l’impossibilità di essere sostituito, la Ferrari gareggerà il GP con un solo pilota, Raikkonen.

Massa in quel fatidico incidente subì un forte taglio alla fronte, una commozione cerebrale e una lesione alla parte sinistra del cranio. Per i GP successivi Felipe Massa sarà sostituito prima da Luca Badoer, collaudatore della Ferrari nel 2009, e poi successivamente da Giancarlo Fisichella, che aveva iniziato la stagione del campionato di Formula 1 2009 come pilota della scuderia indiana Force India e con risultati più che soddisfacenti.